Il metodo

I nostri corsi ti offrono ti offrono la possibilità di migliorare le competenze nella lingua inglese e seguendo le indicazioni internazionali sui livelli CEFR:
COSA SONO I LIVELLI CEFR? 

CEFR è l'acronimo di “Common European Framework of Reference”. I livelli di CEFR forniscono un modo per descrivere la conoscenza della lingua di una persona. 

Ci sono sei livelli: A1, A2, B1, B2, C1 e C2. A1 è il livello più basso in termini di capacità e C2 è il più alto. 

I livelli di CEFR sono stati sviluppati per le lingue europee (non solo l'inglese) e, nonostante la parola "europeo" nella descrizione, stanno rapidamente guadagnando popolarità in tutto il mondo. 
Per avere maggiori informazioni sui livelli: 

C2

Si riferisce a chi sa comprendere con facilità qualsiasi cosa legga o si senta, è in grado di estrapolare le informazioni principali da un ragionamento più ampio riorganizzandole in un discorso chiaro ed efficace. Si ha completa padronanza della produzione orale: si è chiari, precisi, fluenti, spontanei, grammaticalmente corretti e capaci di destreggiarsi anche nelle situazioni più complesse.  Queste persone appartengono a un livello paragonabile a quello di un madrelingua. 

C1

Si riferisce a chi è in grado di comprendere la quasi totalità delle informazioni, sia conosciute che sconosciute, anche appartenenti a temi complessi e con una terminologia specialistica. Allo stesso modo, ci si esprime in maniera sicura, fluente, chiara e spontanea sia in ambito quotidiano che specialistico. Si riesce a produrre testi anche di una certa complessità, ben strutturati e con informazioni precise e dettagliate.  Si parla di una conoscenza avanzata della lingua.   

B2

Si riferisce a chi è in grado di comprendere la maggior parte delle informazioni in lingua straniera, sia che riguardino argomenti più conosciuti, sia relativi a temi più astratti. Si riesce ad interagire con una certa spontaneità sia oralmente che in maniera scritta anche su temi non conosciuti, con un linguaggio chiaro e corretto.  In questo caso la persona si definisce autonoma.   

B1

Si riferisce a chi riesce a capire le informazioni principali relativamente all’ambito familiare, scolastico, lavorativo o che riguardi i loro interessi. Si è in grado di comunicare in un paese straniero e produrre testi brevi e semplici ma corretti, e parlare di sé in maniera più approfondita. 

A2

Si riferisce a chi è in grado di comprendere e produrre frasi e testi brevi e basilari, di utilizzare espressioni d’uso comune, di parlare di temi conosciuti e appartenenti alla vita di tutti i giorni, di interagire limitatamente ai temi conosciuti.  Si tratta di una conoscenza base della lingua straniera.   

A1

Si riferisce a chi si limita all’uso dei vocaboli e delle espressioni base appartenenti al linguaggio comune quotidiano: si è in grado di presentarsi e di parlare di sé, della propria famiglia, delle proprie passioni e di azioni che accadono nel quotidiano, nonché di fare brevi domande relative a questi temi.    


Gli utenti della lingua ai livelli A1 e A2 sono considerati utenti di base/principiante. 
Gli utenti della lingua ai livelli B1 e B2 sono considerati utenti indipendenti / intermedio. 
Gli utenti linguistici ai livelli C1 e C2 sono considerati utenti esperti/avanzato. 

Quando si frequenta un nostro corso – che si tratti di un corso scolastico, privato o aziendale – tra gli obiettivi vengono specificati esattamente il livello di partenza necessario e quello che si vuole raggiunge al termine delle lezioni e gli argomenti trattati. Solitamente, il livello base viene proposto a chi si approccia alla lingua straniera per la prima volta, il livello intermedio a chi possiede già una conoscenza di base e il livello avanzato a chi intende perfezionarsi. 

La partecipazione al corso prevede il rilascio di un attestato di frequenza, ma su richiesta sarà possibile previo esame presso centri autorizzati convenzionati, ottenere una certificazione che attesti ufficialmente il livello del candidato.

Vediamo insieme quali sono le certificazioni più diffuse per attestare la conoscenza della lingua inglese: 

  • gli esami Cambridge vengono proposti maggiormente in ambito scolastico, ma sono anche consigliati in ambito aziendale. Il test prevede un esame diverso per ogni tipo di livello: i più richiesti sono PET e FCE.  

  • L’esame TOEFL, diversamente dagli esami Cambridge, è unico: sarà il risultato a stabilire il livello di ognuno. La struttura del test – che verte tutto intorno a un unico argomento che cambia di volta in volta – è sempre la stessa, e il risultato non ha scadenza. 

  • L’esame IELTS è rivolto a chi vuole certificare l’Inglese come seconda lingua. Come per il TOEFL il test ha una struttura standard, il risultato ottenuto è indicativo del livello raggiunto e la certificazione non ha scadenza.